www.annaforlati.com

Domenica 28 giugno a Marina di Grosseto ho visto bambini lettori.
Sulla spiaggia libera una mamma leggeva al suo bambino Animali nelle favole. Non sono riuscita a riconoscere l’edizione, non mi sono avvicinata troppo a loro per non disturbare; erano straiadati uno accanto all’altro, la mamma era morbida e il bambino rapito.
Poi ho incontrato un bambino che da solo sfogliava un libro sui dinosauri. Dopo un po’ si è avvicinato un secondo bambino e insieme hanno sfogliato le pagine e chiacchierato a lungo.
Dove glieli trovi? É stata la domanda della mamma del secondo bambino alla mamma del piccolo lettore.
In libreria! Ha risposto la mamma lettrice. Le mamme sono davvero importanti per i loro cuccioli. Certo le mamme che amano i loro bambini, che trascorrono con loro il tempo necessario, che provano piacere nell’adempiere a un compito.
Sulle spiagge si vedono anche tante mamme tremende. Alcune urlano e dicono delle cose inaudite. Altre proprio non sanno che pesci pigliare con i capricci. Giugno ė un mese speciale per osservare i rapporti fra le mamme e i bambini. Per fortuna ci sono i nonni, pazienti, gioconi, attenti. Alcuni fanno giochi antichi, come il vulcano, con la sabbia e il fuoco. Rassicurano, incoraggiano e sono amorevoli. Hanno tante storie da raccontare. Viva i nonni e le mamme che leggono.