unnamed (1)Le dediche ai libri sono spesso riferite alle vite personali degli autori.Anche la mia dedica è personale e recita A Isa, per il Nido MAST. Oggi mi sento di rendere pubblica questa dedica per poter raccontare a tutti la gioia di una giornata davvero speciale. Il 13 giugno ha avuto luogo una cerimonia speciale in occasione del conferimento della laurea honoris causa in economia a Isabella Seragnoli, Isa per gli amici. A lei è dedicato il mio lavoro, a lei come amica, a lei come imprenditrice, a lei come promotrice del progetto educativo che ha dato vita al nido MAST che sta per Manifattura delle arti, sperimentazione e tecnologia.
Proprio dalla frequentazione dell’infanzia piccola è nato il desiderio di ripensare ai libri per i piccoli. Isabella Seragnoli, oltre al Mast ha fatto tante altre cose: un Hospice, una residenza per parenti dei malati, un centro per i giovani sofferenti per disturbi alimentari, sta preparando un Hospice pediatrico che ospiterà bambini che non diventeranno adulti. Durante la sua lectio il pubblico ha accolto con applausi tante sue affermazioni. Frasi come non occorre una bacchetta magica ma la volontà a fare le cose, erede e non ereditiera, sottolineando che l’erede ha il compito di portare avanti le opere. Si è detto che si nasce con la predisposizione alla filantropia, ma filantropi si diventa. Isabella, da giovane, si era distaccata dal modello dominante che vedeva una giovane figlia della borghesia destinata ad un buon matrimonio.
Frequentava persone di ogni ceto sociale e si apriva alla conoscenza delle vite degli altri. È stata una persona riservatissima, difficilissimo intervistarla. Il 13 giugno di fronte ai cittadini di Bologna, alle autorità, agli amici, ha pronunciato parole importanti sulla ricchezza, sulle inedite possibilità di collaborazione fra pubblico privato, sul ruolo dell’imprenditore. Un discorso che speriamo di poter far circolare al più presto.
C’erano tante persone ad applaudirla e l’applauso finale è stato lunghissimo, 5 minuti riportano i giornali.