Venerdì 17 sono andata a Firenze a presentare 21 Donne all’Assemblea. Ho incontrato molte amiche coinvolte nella prima giornata di A libro aperto, la nuova manifestazione fiorentina.
Poi ho preso un treno per Torino e lì ho pernottato per poter raggiungere Asti di prima mattina.
Non ero mai andata nella città di Vittorio Alfieri. Al mattino ho incontrato 70 fra insegnanti, bibliotecarie e giovani studentesse. Tre ore di fila, senza pausa caffè.
Pranzo con oraganizzatrici, breve visita al centro storico, poi incontro in solitario con Vittorio Alfieri. Ho visitato la sua casa natale, da due mesi aperta come museo. Un bellissimo museo dove grazie alla tecnologia sí puó sfogliare il manoscritto della sua incredible opera.
Vita è un’opera che nessuno conosce piú, come le sue tragedie. Nelle pagine de La Scala d’oro, la monumentale opera per l’infanzia del Novecento, figura Saul. Torneró ad Asti, sono sicura, incontrerò di nuovo le persone straordinarie che ho conosciuto e, insieme, miglioreremo questa nostra Italia malandata.